Martedì 27 agosto alle 17 in Piazzale De Gasperi (in caso di maltempo Microarea di Montebello – Insediamento Ater, via Cumano / piazzale De Gasperi) nuovo appuntamento del ciclo UN MONDO DI STORIE, iniziativa multiculturale ideata dalla Biblioteca comunale Quarantotti Gambini e dalla Biblioteca del Mondo ACCRI, giunta quest’anno alla settima edizione. Dal programma era previsto che l’incontro si tenesse all’Oratorio San Vincenzo de’ Paoli, ma per motivi organizzativi è stato spostato in Piazzale De Gasperi.

Kamal Anwar Birmos, curdo iracheno, già maestro elementare al suo Paese e da anni mediatore culturale, accompagnerà adulti, ragazzi e bambini (dai 4 anni) in un ideale viaggio dall’Iraq ai Paesi in cui l’arabo è lingua ufficiale, dal Medio Oriente al Marocco, con racconti, canzoni, musiche e cibi. Le letture in italiano saranno curate, come di consueto, dalle volontarie Nati per Leggere dell’Associazione Linea Azzurra.

INGRESSO LIBERO E GRATUITO SENZA PRENOTAZIONE FINO AD ESAURIMENTO POSTI

Il programma di UN MONDO DI STORIE è pubblicato su

http://natiperleggere.comune.trieste.it/un-mondo-di-storie-settima-stagione-estate-2019/

Gli appuntamenti sono inseriti in Trieste Estate, il calendario di eventi organizzati dal Comune a beneficio dei triestini che restano in città e dei turisti che vi giungono in visita
(vedi: http://www.triestestate.it/ )

Prossimo appuntamento martedì 10 settembre al Museo Carlo e Vera Wagner (via del Monte 5) con UN MONDO DI STORIE DELLA CULTURA EBRAICA.

Anche Un Mondo di Storie sostiene la candidatura di Trieste Città della Letteratura Unesco 2019 #cittàcreativeunesco #creativecities #triestecreativa #LETStart

Info:
Biblioteca Quarantotti Gambini
Servizio Ragazzi, via delle Lodole 7/a
tel. 040 6754766 – bibliocom@comune.trieste.it
Biblioteca del Mondo ACCRI ONG
Via Rossetti 78
tel. 040307899 biblio@accri.it

Immagine tratta da Intorno a casa mia di Fatima Sharafeddine e Rebeca Luciani, Gallucci e Kalimat, 2018

Immagine tratta da Intorno a casa mia di Fatima Sharafeddine e Rebeca Luciani, Gallucci e Kalimat, 2018